Archivi giornalieri: gennaio 4, 2019

Passi per la gestione del colesterolo

Passi per la gestione del colesteroloI tuoi numeri di colesterolo non sono dove vorresti che fossero? Ad essere onesti, i geni determinano quanto colesterolo il vostro corpo produce, ma scelte di dieta saggia può dare a quei numeri preoccupanti una spinta nella giusta direzione. Questi consigli facili da seguire possono aiutare a ridurre il colesterolo per una migliore salute del cuore.

Sette passi per gestire il colesterolo

Favolosa Fibra-Fibra è una soluzione alimentare facile e gustosa. La ricerca suggerisce che aumentare l’assunzione di fibra solubile da 5 a 10 grammi al giorno può portare ad un calo del 5% del colesterolo LDL. Provate a infilare qualche fibra http://www.contraband-ilfilm.it/good-niter/ sana in ogni pasto: farina d’avena o cereali in fibra alta per iniziare la giornata, cospargere una tazza di fagioli 1/2 sulla vostra insalata pranzo e mangiare una verdura ricca di fibre come broccoli con cena. Mettere in un paio di pezzi di frutta per snack e potrete facilmente raggiungere la vostra gamma di obiettivi, che varia individualmente.

Uova? Sì, con moderazione!  

Fortunatamente, le uova sono state tolte dalla lista nera del colesterolo. Nutrizionalmente, le uova hanno molte qualità redimenti… uno solo ha bisogno di pianificare per il colpo di colesterolo che offrono. Dite che il limite giornaliero di colesterolo raccomandato è di 300 milligrammi e un uovo offre circa 213 milligrammi di colesterolo; si può ancora avere quell’uovo, ma si vuole limitare il colesterolo che si ottiene da altre fonti durante il giorno. Questo potrebbe essere un buon giorno per avere il vostro piatto preferito senza carne per cena.Uova? Sì, con moderazione!  

Sbarazzati del doppio colesterolo Whammy-certo, sai che il colesterolo dietetico può aumentare i livelli di colesterolo nel sangue, ma c’è qualcosa che può avere un effetto ancora peggiore: i grassi saturi. Inoltre, i due si trovano spesso negli stessi alimenti, tra cui carne, burro e latticini pieni di grassi. Quindi, limitare l’assunzione di cibi ricchi di grassi saturi e il cuore vi ringrazierà.

Vai a fare un po ‘ di switcheroo. Due volte a settimana, prova a sostituire un pesce grasso – come il salmone o il tonno – con carne più grassa come la carne di manzo. Questi pesci in particolare sono ricchi di omega-3, un tipo di grasso polinsaturo. Questo tipo di grassi può in realtà aiutare a ridurre il livello di colesterolo nel sangue quando si sostituisce ai grassi saturi e trans nella vostra dieta.

Conoscere i vostri grassi – ecco un modo per identificare gli alimenti che sono a basso contenuto di colesterolo, grassi saturi e grassi trans: optare per i grassi e oli (ad esempio canola e oli di oliva) con 2 grammi o meno di grassi saturi per cucchiaio.

Diventa piccante – non appoggiarti al burro, panna acida, e altri additivi grassi per aromatizzare.Diventa piccante – non appoggiarti al burro, panna acida, e altri additivi grassi per aromatizzare.

Invece, cercate le spezie – sia durante la cottura che a tavola. Ravvivate i vostri piatti con origano, basilico, prezzemolo, rosmarino, timo, coriandolo, o cumino.

Alti livelli di zucchero nel sangue e colesterolo – alti livelli di carboidrati glicemici, come dolci e pane bianco, possono portare ad alti livelli di zucchero nel sangue. Elevati livelli di zucchero nel sangue sono un fattore di rischio maggiore per elevati livelli di colesterolo LDL (cattivo) e bassi livelli di colesterolo HDL (buono). Come esattamente i carboidrati influenzano il colesterolo è ancora una questione di controversia. Un fattore che contribuisce può essere il basso contenuto di fibre di diete ad alto contenuto di carboidrati veloci.